E quando


E quando,
passato svariato sonno,
ricorsi d’altrui opinioni,
ridondanti confessionali
e noia a cavalcioni
di tribune domenicali,
ti chiesi come può finire,
dimmelo senza morali,
un amore dall’odore
di mandarino essiccato
e così ben conservato, tra le pagine di un libro,
m’hai risposto brillo
che non può di certo
non può senz’altro
svanire.
“Può però appassire”
– biascicasti astratto.
E questo fu assai peggio:
risuonò a sfratto.

 

Barbara Gigante

Condividi...